Bentrovata.

Come rendere in poche parole la complessità di un essere umano?
È una cosa che ho sempre trovato difficile fare, ogni descrizione di me che ho scritto mi è sempre sembrata limitante – magari appropriata in uno specifico momento, per poi non esserlo più già in quello successivo.
D’altronde, siamo esseri in continuo mutamento ed evoluzione e il non riconoscersi a lungo in ciò che diciamo per raccontarci è un buon segno: vuol dire che siamo vive.

Proverò comunque a scrivere qualche parola su di me, perché, se sei arrivata qui, probabilmente vorrai sapere chi c’è dietro al lavoro che propongo, in cosa credo, perché faccio quello che faccio e magari anche come sono arrivata qui.

Mi chiamo Eleonora Cosner e sono nata e cresciuta in una zona rurale della Toscana sud-orientale, al confine tra tre regioni e cinque province.
Sono nata e cresciuta ai piedi di una montagna, tra paesini medioevali, grandi campagne e boschi selvaggi, in luoghi che hanno accolto l’incontro tra Neanderthal e Sapiens prima e tra Etruschi e Romani poi.

La montagna e la ricca commistione tipica delle zone di confine, dove due o più modi di essere si incontrano, mi scorrono nelle vene: nelle mie origini si intrecciano le Dolomiti trentine, la Marsica abruzzese e il verde dell’Umbria, oltre a (secondo le ricerche di una parente) un po’ di sangue nomade.

Le mie radici familiari diffuse, unite a quelle che le famiglie dei miei nonni hanno creato scegliendo quell’angolino della Toscana, hanno avuto un’importante influenza sulle scelte che ho fatto crescendo e ne hanno su chi sono arrivata ad essere oggi – così come ne hanno avuta gli anziani della mia vita, che ringrazio per la bellezza e la saggezza.

In cosa credo

Vivo sentendo in cuore, corpo, mente e anima che tutto è uno – non in senso filosofico, ma in modo molto reale e concreto, perché ogni cosa è interconnessa con ogni altra cosa, sulla terra e nel cosmo: ogni azione, ogni scelta e, oserei dire, ogni pensiero influenza ogni sistema di cui siamo parte, dalla famiglia alla comunità, dall’ecosistema all’intero sistema Terra e all’Universo tutto; e di rimando da tutto questo siamo influenzate in ogni momento.
Non solo: respiriamo la stessa aria degli altri animali e delle piante, camminiamo e ci radichiamo nello stesso terreno, ci nutriamo della stessa acqua, in uno scambio costante di risorse e di spazi.
Inoltre, gli atomi di cui siamo composte sono stati riciclati (perché niente si crea, niente si distrugge, ma tutto si trasforma) per miliardi di anni, passando da un essere a un altro, fino ad arrivare ad essere noi, ora.

Ci vogliamo davvero raccontare che non siamo un tutt’uno con ogni altro essere e ogni luogo, elemento, evento meteorologico, pianeta o stella?
Per me tutto è uno, tanto vero e spontaneo come il respiro che in ogni momento entra ed esce.
Con questa consapevolezza vivo e questa consapevolezza cerco di trasmettere, in spirito di reciprocità.

Credo anche che il reale non sia solo il Visibile e il Tangibile, ma che ci sia un mondo Invisibile e Intangibile altrettanto vero. È reale l’energia che utilizziamo per moltissime cose in questa vita contemporanea, pur non potendola vedere; allo stesso modo sono reali anche molte altre cose che non possiamo vedere (dico che lo so perché di almeno alcune ho avuto esperienza diretta).
Se sai di cosa sto parlando, ok, altrimenti, se lo vorrai, avremo occasione di approfondire insieme.

Come sono

Sono una persona profondamente curiosa, dalle mille passioni (alcune durature, altre passeggere), amante dell’apprendimento. Sono una multipotenziale, che, in due parole, significa che so un po’ di molte cose, ma non sono un’esperta in nessuna di queste, e che so fare molte cose, ma nessuna in maniera eccellente, ho molti talenti, ma senza spiccare particolarmente in nessuno.
Potrebbe sembrarti una cosa triste, ma in realtà questo modo di essere (perché non è una scelta, è proprio una speciale cablatura del cervello) mi porta ad avere: pensiero creativo, la capacità di trovare soluzioni trovando connessioni nuove, pensiero sistemico e una sviluppata capacità di trovare pattern, schemi.
E io sono un’appassionata di pattern (forse è per questo che mi sono sempre piaciuti i numeri e le costellazioni e che ho elaborato la visione dell’Interconnessione Ciclica).
Anche per questo riconosco la complessità dell’esistenza e rifuggo le semplificazioni.

Sono anche una persona altamente sensibile (PAS), cosa che per molto tempo ho vissuto come una maledizione, per poi riscoprirla come un dono. Questa mia caratteristica mi porta a dover prestare maggiore attenzione (rispetto ad altre persone) a una serie di cose, tra cui gli stimoli sensoriali, il tempo a contatto con le persone, il riposo e le varie fonti di stress. In certi momenti rende la vita un po’ più complicata (soprattutto in un mondo iperstimolato come il nostro), ma offre anche la possibilità di guardare gli altri e il mondo con occhi e cuore pieni di sensibilità ed empatia e di agire spontaneamente con cura e rispetto, perché nessun altro modo sembra possibile.

Ultima in questo mio racconto, ma non per importanza, l’onnipresenza pervasiva della spiritualità nella mia vita. Togliermi la spiritualità sarebbe come togliermi il respiro. Non ho mai conosciuto la vita senza lo spirito e conto che non accada mai.
Sono nata in una famiglia cattolica per vocazione e non per dovere e, benché mi sia poi allontanata dal cristianesimo, questo ha permesso al mio senso di fede di essere incanalato e tenuto vivo. Dopo essermi fatta domande per anni sui presupposti del cattolicesimo, intorno ai 13 anni ho iniziato a esplorare nuovi cammini, entrando per la prima volta in contatto con la possibilità di un Divino declinato al femminile – da lì non l’ho più abbandonato: la Dea è entrata e rimasta nella mia vita.

Ancora qualcosina su di me:

ho il sole in Vergine, l’ascendente in Scorpione e la luna in Leone
 amo le lingue: oltre l’italiano, ne parlo correntemente tre (inglese, francese e spagnolo) e conosco frasi e parole in diverse altre (in particolare, portoghese e gaelico irlandese)
canto e suono ogni giorno, è la mia medicina
raccolgo e trasformo erbe spontanee medicinali
mi sono laureata in Scienze sociali per la cooperazione e lo sviluppo (un curriculum di Scienze politiche), con una tesi dal titolo “Agricoltura e filiera corta: strumenti per il doposviluppo”, ispirata ai principi della decrescita
ho fatto l’Erasmus a Cork, in Irlanda, e lì ho trovato un pezzo di casa e di cuore

Strega, insegnante di yoga, facilitatrice di cerchi di donne, mentore, sacerdotessa, cantastorie.

Pubblicazioni + Interviste

– “13 Donne per 13 Lune“, a cura di Rossella Grenci: ho contribuito scrivendo il capitolo sull’Ottava Luna
– “Eleonora: una Donna Selvaggia tra Cicli, Natura e Consapevolezza“: Lucia di unasardatralenuvole.com mi ha intervistata per la sua rubrica Donne Ordinariamente Straordinarie
– “Trovare il contatto“: Marta Parri mi ha intervistata per Specchio
– “Parliamo di Ciclo Mestruale con Eleonora Cosner“: diretta Ig con Lucia Cosseddu @unasardatralenuvole
– “Conversation with Eleonora Cosner“: Episode 4 of ‘The Rambling Conversations of Passions’ with Amy Russell (you can find her on Facebook and Instagram)
– “Creatività & Ciclicità“: diretta Ig con Giulia Engel @giuliaengel
– “Come vivere i momenti di transizione“: diretta Ig con Cristina Buonerba @thelazytrotter
– “Alla scoperta dei Cicli Naturali“: diretta Ig con Magda Cislianu @magdissse

Formazione & Esperienza

È difficile riassumere con diplomi e certificati lo studio, la ricerca e l’esperienza di tutta una vita – è difficile e non sufficiente; ma farò del mio meglio per raccontarti il mio percorso fin qui.
Alla mia formazione non hanno contribuito solo i corsi e le esperienze che elencherò qui sotto, ma anche lo studio e la ricerca autonomi che porto avanti ogni giorno della mia vita e grazie ai quali ho imparato (e continuo ad imparare) molto, moltissimo.

Corsi
2001: Reiki, livello I, con Laura Quinti
2009: Lettura dell’Aura e terapie essene, livelli I-II, con Maristella Perna
2011: seminario su Leadership e Interculturalità, con ICLS
2013: Laurea in Scienze Politiche – Scienze sociali per la Cooperazione e lo Sviluppo, presso l’Università degli Studi di Siena
2014: diploma di Istruttore di Yoga (200 h), con la scuola Samadhi, Firenze
2015: diploma di Insegnante di Yoga in Gravidanza e Post-Parto (100 h), con la scuola Samadhi, Firenze
2017: formazione in Rilassamento Psico Motivazionale, con Massimo Gatto
2017: formazione in Wildfitness (wild moving + living)
2018: Hormone Harmony, con la Red School
2018: seminario L’ordine di Magdala, 
con Carla Babudri
2019: How to Lead Circle, con Sistership Circle
2019: Gin-Ecologia Ancestral, con Lalita Madhava
2019: Answering the Call, con Elayne Kalila Doughty, Priestess Presence
2019: Reclaim Your Cycles, con Lydia Jarjoura, Lunar Nourishment
2019: Track Your Cycle & Connect With The Womb, con Melanie Swan, The Sacred Womb
2020: Wild Power immersion, con la Red School
2020: Magdalene Code Activations, con Marin Bach-Antonson, Priestess Rising
2020: Fertility Awareness – formazione in gestione naturale della Fertilità, con Cecilia Gautier
2021: Womb Sciences Immersion, con Usha Anandi, Womben Wellness
2021: Yoni Shakti: Well Woman Yoga Therapy Immersion, con Uma Dinsmore-Tuli
2021: diploma in Yoni Shakti Well Woman Yoga Therapy (220 h), con Uma Dinsmore-Tuli
2021-2022: Lunar Womb Temple Training, con Bliss Magdalena

Alcune conoscenze acquisite con l’esperienza e l’educazione non formale
Fin da piccolissima ho avuto come mentori mia mamma per tutto ciò che riguarda intuizione, energie, tarocchi, medicine alternative, e mio nonno per tutto ciò che riguarda il riconoscimento e l’uso delle piante (medicinali e non) e il contatto con la Natura-fuori-da-noi.
Alle scuole elementari, ho imparato con l’esperienza sul campo: ciò che c’era da sapere sul sole e sul suo movimento apparente; a riconoscere stelle, pianeti e costellazioni nel cielo notturno; i benefici del forest bathing e dell’abbraccio degli alberi; e molte, moltissime altre cose importanti.
Dal 2004 (quando ho avuto il menarca) traccio il Ciclo Mestruale; lo faccio in maniera più approfondita e consapevole dal 2018.
Dal 2005 mi dedico alla creazione di Spazi Sacri e Rituali e seguo la Ruota dell’Anno stagionale.
Dal 2019 facilito Cerchi di Donne.

Dicono di me

“Sei una delle rare persone che conosco che hanno reso la propria passione non  solo un lavoro ma uno stile di vita. Il tuo impegno e l’amore che metti in tutto quello che fai è così forte che diventa contagioso. E ti sono grata perché il tuo esempio è per me fonte di ispirazione. Sono tanto felice di averti incontrata!”,

Linda P.

“Nella vita ho sempre cercato buoni maestri e spesso non si sono rivelati tali. Con te, invece, so di aver scelto bene, mi sento al sicuro, sono cresciuta enormemente da quando ti seguo e sento che sia i contenuti che i mezzi che usi per trasmettere la tua conoscenza si adattano perfettamente alla mia persona e al mio essere. Grazie Maestra!”,

Benedetta M.

Eleonora, ti ringrazio con tutto il cuore per darmi l’opportunità di sentirmi, ascoltarmi, connettermi con me stessa, con la Terra, con Donne che riscopro Sorelle. Grazie perché mi sento accolta, vista al di là del mio corpo fisico, perché nello spazio che crei sento di non essere sbagliata“,

Chiara G.

“Seguo con piacere le tue attività e devo dire che sto facendo un percorso di crescita particolarmente intenso. In tutti i passaggi che ho fatto con te ci sono stati profondi e radicali cambiamenti“,

Natalie

Tu sei stata e sei un grande dono, per me. E per tante altre donne e persone. Sei una persona rara, preziosa, dispensatrice di bene. Sono incredibilmente felice di averti incontrata“,

M. Cristina V.